sabato 2 maggio 2009

02maggio09 – Le vecchie caldaie sono odiose. Mentre sei rilassato sotto la doccia, una vecchia caldaia si sente in diritto di bloccare l'acqua calda e schiaffeggiarti con una sciabolata di ghiaccio. Se, dopo innumerevoli raffreddori, riesci a trovare il giusto equilibrio tra la manopola dell'acqua fredda e di quella calda che limita -mai azzera- gli sbalzi di temperatura al minimo, c'è sempre un pirla che entra in cucina, apre il rubinetto e, mentre lui si lava le mani beatamente, tu imprechi sotto un diluvio di gelo inaspettato. In casa mia di pirla ce ne sono due.

Più volte ho provato a dire alla cara Zora o al buon Beograd di non avvicinarsi al lavandino della cucina quando una persona è sotto la doccia. Ora sono convinto che se continuano a farlo non è colpa loro. Penso semplicemente che hanno un cervello un po' pigro, addormentato. Ecco perché quando vanno sotto la doccia spingo quel bottone grigio laggiù che spegne la fiammella della caldaia. Per tentare di svegliarli con una doccia fredda. Sono veramente altruista.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Perchè il messaggio arrivi più chiaro, inserisci un dado star nel bocchettone della doccia.

Saluti da un tuo compagno di situazione
Corax

Annalisa ha detto...

uahauhahahah

Annalisa